bando corso di formazione insegnanti

Reformatio, Renovatio, Revolutio:

mutamenti e riscoperta nella storia delle chiese

16-17 febbraio 2018

Presentazione e contenuti del corso

La Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII vuole incoraggiare la consapevolezza della complessità del concetto di cittadinanza, da intendersi come una costruzione condivisa in modo sinergico tra i vari attori della società. Il corso “Reformatio, Renovatio, Revolutio: mutamenti e riscoperta nella storia delle chiese” ha come obiettivo quello di stimolare una riflessione sullo sviluppo pragmatico e politico del concetto di riforma. Inoltre intende fornire ai partecipanti l’approfondimento di conoscenze di storia delle religioni, individuate nelle loro specificità testuali a partire da una lettura critica delle fonti, nelle loro caratteristiche istituzionali e dottrinali moderne e attuali; la conoscenza delle inter-connessioni socio-politiche, giuridiche e culturali e storiche delle religioni, mostrando così le potenzialità della loro convivenza nella storia e nel presente; una formazione di base alle pratiche di intervento, nella prospettiva dell’integrazione e dell’accoglienza dei diversi vissuti, nel proprio contesto lavorativo, scolastico e sociale; un approccio critico, dotato di strumenti di analisi specifici, e nel contempo la capacità di esprimere una visione di sintesi, e d’insieme. Verranno proposte metodologie didattiche adeguate ai nuovi approcci allo studio e all’insegnamento della storia, anche attraverso il confronto con la realtà scolastica e accademica europea ed extraeuropea, al fine di promuovere il pensiero critico, necessario nella formazione dei futuri cittadini e sviluppare le competenze di integrazione, cittadinanza e cittadinanza globale. Il corso è strutturato in due giornate di attività, per un totale di 10 ore, che coinvolgeranno i partecipanti in lezioni frontali e seminari, tenuti da docenti qualificati e ricercatori. Si propone inoltre una attività seminariale, durante la quale i partecipanti lavoreranno insieme su materiali bibliografici forniti dai docenti. La frequenza è obbligatoria e alla conclusione verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Sono previste anche attività di formazione in modalità blended, ovvero lettura e analisi di materiali forniti tramite piattaforma on line dedicata ad accesso riservato, per un totale di 15 ore; al termine dell’attività, si dovrà consegnare un breve elaborato contenente la progettazione di due unità didattiche, che verrà valutato da un comitato di valutazione (composto dai professori Cadeddu, Lullini, Ruozzi) e infine sarà consegnato il certificato di completamento di una unità formativa di 25 ore, riconosciuta ai fini della formazione.

→ bando corso di formazione febbraio 2018

→ decreto MIUR corso 2018

→ modulo iscrizioni febbraio 2018