l’america latina fra pio XII e paolo VI

Alberto Melloni, Silvia Scatena, (a cura di), L’America Latina fra Pio XII e Paolo VI. Il cardinale Casaroli e le politiche vaticane in una chiesa che cambia, Il Mulino, Bologna, 2006, pp. 356, euro 27,80, isbn 978-88-15-11034-3, buy

Dal 1950, anno in cui divenne minutante nella segreteria di Stato vaticana, fino al 1990, quando rinunciò alla carica di segretario di Stato, l’interesse umano e diplomatico del cardinale Casaroli per l’america latina non venne mai meno, e le chiese latinoamericane non scomparvero mai dall’orizzonte del principale regista della Ostpolitik vaticana. Questo volume parla dunque di un “filo rosso” che si snoda dalla metà degli anni Cinquanta, quando, in qualità di collaboratore di monsignor Samoré, ne accompagnò l’impegno per l’organizzazione della prima conferenza generale dell’episcopato latinoamericano a Río de Janeiro, agli ultimi decenni del secolo scorso, quando intraprese importanti viaggi a Cuba, in Brasile, Messico, Argentina, Guatemala. In questo itinerario Casaroli fa l’esperienza di una chiesa che assume sempre più coscienza di un’unità che trascende gli orizzonti nazionali, e che negli anni tra il concilio Vaticano II e la conferenza di Medellín del 1968 vede mutare progressivamente il proprio volto. Una chiesa che ha mostrato un’originale vitalità ecclesiologica, e dalla quale Agostino Casaroli si è sempre lasciato interpellare con intelligenza e disponibilità.