martirio di pace

Martirio di Pace. Memoria e storia del martirio nel XVII centenario di Vitale e Agricola, a cura di G. Malaguti, Il Mulino, Bologna 2004, pp. 556

Questo volume, pubblicato in occasione del XVII centenario di Vitale e Agricola, è frutto del contributo di eminenti studiosi afferenti a diverse discipline e fornisce un’ampia e approfondita panoramica storico-culturale del concetto di martirio. Una prima parte è dedicata ai martiri bolognesi e a quanto; nel corso della storia, è loro connesso: dalla persecuzione di Diocleziano, alla ricostruzione documentata della data del martirio, ai momenti di culto, fino alla storia materiale della cripta, con esiti sorprendenti in relazione al luogo del martirio. Nella seconda parte del volume si affronta il concetto del martirio nelle diverse epoche della storia: precostantiniana, con l’inserimento del martirio nella vita della Chiesa; postcostantiniana, nell’uso che ne fa Ambrogio nella sua pastorale; nel medioevo; in Benedetto XIV; in Giovanni Paolo II. Il volume termina con una riflessione sugli avvenimenti e le ideologie del XX secolo che hanno procurato numerosi martiri nelle chiese cristiane. L’interrogativo «Vi sono martiri anche nella chiesa di Bologna?» intende stimolare lo studio e l’approfondimento del problema delle vittime delle stragi nella seconda guerra mondiale che hanno coinvolto comunità cristiane in momenti di preghiera insieme ai loro pastori.

Giulio Malaguti, presbitero, rettore della Chiesa universitaria di Bologna, parroco ai Santi Vitale e Agricola in Arena, si è laureato in Sacra Teologia alla Pontificia Università Lateranense. Studioso del culto dei santi e dell’erudito canonico regolare renano Giovanni Crisostomo Trombelli (1697-1784), ha pubblicato, tra l’altro: «Vitale e Agricola Sancti Doctores. Città, chiesa, studio nei testi agiografici bolognesi del XII secolo» (curato con G. Ropa, Bologna, Edizioni Dehoniane, 2001).