processo a papa giovanni

E. Galavotti, Processo a Papa Giovanni. La causa di canonizzazione di A.G. Roncalli (1965-2000), Il Mulino, Bologna 2005, pp. 530

Il desiderio di arrivare ad una canonizzazione rapida e straordinaria di un papa nasce ai primi di giugno del 1963, quando l’affetto che circonda Giovanni XXIII nella sua agonia – seguita in tutto il mondo da cristiani e non attraverso la radio e una televisione ancora agli albori della sua storia – innesca petizioni, tentativi desideri che confluiscono dentro il concilio che questo anziano papa aveva convocato. Paolo VI deciderà però di seguire l’iter ordinario e disporrà l’apertura della causa di canonizzazione sia per Giovanni XXIII che per Pio XII. Processo a Papa Giovanni ripercorre tutte le fasi della causa di Angelo Giuseppe Roncalli: dai dibattiti precedenti alla decisione di papa Montini all’apertura del processo canonico vero e proprio; dall’interrogazione di centinaia di testimoni in tutto il mondo ai dibattimenti che seguiranno nella congregazione per le Cause dei santi: dall’intervento decisivo di Giovanni Paolo II alla sorprendente decisione di abbinare la beatificazione del “Papa Buono” a quella di Pio IX. Sulla sorte di un’importante documentazione d’archivio si affrontano tutti i nodi di questa inchiesta canonica, durata trentacinque anni. Si tratta dunque di una delle prime approfondite indagini su uno dei beati della “Fabbrica dei santi” di Karol Wojtyla, nonché su un papa che ha marcato in profondità la storia della chiesa contemporanea.

Enrico Galavotti ha perfezionato gli studi presso l’Alta Scuola Europea di Scienze Religiose. Collabora con l’Università di Modena e Reggio Emilia e con l’Alma Master Studiorum-Università di Bologna; svolge attività di ricerca presso l’Istituto per le scienze religiose di Bologna.