transizione epocale

Giuseppe Alberigo, Transizione epocale. Studi sul Concilio Vaticano II, Il Mulino, Bologna 2009, pp. 895

Giuseppe Alberigo (1926-2007) è stato uno dei massimi storici della Chiesa e del Concilio Vaticano II. Ha ideato e diretto la grande «Storia del Concilio Vaticano II», opera che ha mutato le conoscenze sul Concilio a livello internazionale. In questo volume vengono per la prima volta raccolti i saggi di ricerca di prima mano. Come scrive nella prefazione il cardinale Lehmann «per molto tempo si dovrà dire che Alberigo nous interroge encore … non solo per i suoi lavori sulla stagione conciliare, per le sue ricerche su Trento e la sua età, per la sua perizia di filologo, per il garbo esigente con cui ha saputo coordinare grandi imprese scientifiche internazionali, ma proprio per il suo apporto agli studi sul Concilio Vaticano II, al quale questo volume è consacrato». Se la storicizzazione del Vaticano II rimarrà il contributo di Alberigo alla storia della Chiesa, questi saggi ne documentano il come e i perché.

Giuseppe Alberigo è stato professore di Storia della Chiesa nella facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna e direttore dell’Istituto per le Scienze religiose di Bologna, fondato da Giuseppe Dossetti. Autore di numerose opere, per il Mulino ha diretto la «Storia del Concilio Vaticano II» (a cura di A. Melloni, 5 voll., 1995-2001) e ha pubblicato fra gli altri «Dalla laguna al Tevere. Angelo Giuseppe Roncalli da San Marco a San Pietro» (2000) e «Breve storia del Concilio Vaticano II. 1959-1965» (2005).