ultimo numero

crst 1:2018

CrSt 1/2018

La Collectio Avellana fra Tardoantico e Alto Medioevo
a cura di Rita Lizzi Testa

Rita Lizzi Testa, La Collectio Avellana: il suo compilatore e i suoi fruitori, fra Tardoantico e Alto Medioevo

La formazione della Collectio Avellana

  • Dominic Moreau, Le processus de compilation des collections canoniques italiennes pendant l’Antiquité
  • Alexander W.H. Evers,The Collectio Avellana: An ‘Eccentric’ Canonical Collection?
  • Andrea Antonio Verardi, Il Liber Pontificalis romano e le collezioni di diritto canonico altomedievali di area italica
  • Pierre Jaillette, Un nouveau type de recueil: le Code de lois
  • Josep Vilella Masana, Colecciones falsamente atribuidas a un concilio
  • Philippe Blaudeau, Collections du schisme acacien
  • Paola Paolucci, Un’ipotesi sulla formazione della Collectio Avellana. Dai due manoscritti Vaticani à rebours

La lettura della Collectio Avellana nell’Alto Medioevo

  • Marco Palma, Raffaella Crociani Minima marginalia. Qualche osservazione sui due più antichi manoscritti della Collectio Avellana
  • Nicolangelo D’Acunto, La ricezione della Collectio Avellana alla fine del secolo XI tra il milieu di Matilde di Canossa e quello dell’antipapa Clemente III
  • Giulia Marconi, La Collectio Avellana nell’XI-XII secolo: attualità di un testo tardoantico nell’Alto Medioevo

Recensioni