anna mambelli

Anna Mambelli

Nata a Cesena (FC) nel 1991, ha studiato presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Nel luglio 2013 si è laureata in Lettere, curriculum classico, con una tesi in Letteratura greca dal titolo “Δοῦλος nel Nuovo Testamento” (relatore: Prof. Renzo Tosi).Nel marzo 2016 ha conseguito la laurea magistrale in Filologia, Letteratura e Tradizione classica, discutendo una tesi in Filologia e Letteratura greca dal titolo “La Seconda Lettera di Pietro. Ricerche linguistiche e problemi interpretativi” (relatore: Prof. Renzo Tosi; correlatore: Prof. Antonio Cacciari), nella quale ha preso in esame il lessico raro della lettera non solo in relazione al corpus biblico, ma all’intera tradizione extrabiblica.

Ha iniziato il 3 ottobre 2016 il suo corso triennale di perfezionamento presso la Fondazione per le Scienze religiose Giovanni XXIII, e dal 2017 è dottoranda in cotutela presso FSCIRE e la Faculté de Théologie catholique de l’Université de Strasbourg. Ha svolto un periodo di ricerca presso l’École Biblique et Archéologique Française di Gerusalemme. 
Si occupa della Bibbia dei Settanta, principalmente del linguaggio dei sogni nel libro di Daniele (Testo Masoretico, Settanta e altre versioni greche), e di filologia ed esegesi neotestamentarie. È membro dell’équipe di redazione dell’Historical and Theological Lexicon of the Septuagint (HTLS), curato da Eberhard Bons e Jan Joosten (Mohr Siebeck, Tubingen).
 
Pubblicazioni
 
Curatele:
Eberhard Bons, Anna Mambelli, Daniela Scialabba (a cura di), Exodos. Storia di un vocabolo (Fscire, Testi, ricerche e fonti, nuova serie 62), Il Mulino, Bologna 2019
Anna Mambelli, Valentina Marchetto (eds), Naming the Sacred. Religious Toponymy in History, Theology and Politics (Fscire Research and Papers I), Vandenhoeck & Ruprecht, Göttingen 2019
 
Saggi in volume:
L’uso di ἔξοδος nel Nuovo Testamento e nella letteratura cristiana antica, in Eberhard Bons, Anna Mambelli, Daniela Scialabba (a cura di), Exodos. Storia di un vocabolo, Il Mulino, Bologna 2019, pp. 131-164.
Le prime attestazioni di Ἔξοδος come titolo del secondo libro del Pentateuco, in Eberhard Bons, Anna Mambelli, Daniela Scialabba (a cura di), Exodos. Storia di un vocabolo, Il Mulino, Bologna 2019, pp. 167-177.
 
Traduzioni:
Claus Arnold, La ricezione tedesca della Nota di pace, in Giovanni Cavagnini, Giulia Grossi (a cura di), Benedetto XV. Papa Giacomo Della Chiesa nel mondo dell’“inutile strage”, opera diretta da Alberto Melloni, Il Mulino, Bologna 2017, vol. II, pp. 704-710.Athanasius McVay, Benedetto XV in cerca di pace per l’Ucraina, in Giovanni Cavagnini, Giulia Grossi (a cura di), Benedetto XV. Papa Giacomo Della Chiesa nel mondo dell’“inutile strage”, opera diretta da Alberto Melloni, Il Mulino, Bologna 2017, vol. II, pp. 752-768.