federico alpi

Nato a Cento (FE) nel 1984, si è laureato in Armenistica presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e nel 2015 ha conseguito il dottorato di ricerca in Orientalistica (scuola di Storia, Orientalistica e Storia delle Arti) presso l’università di Pisa. Dal 2009 è membro dell’AIEA (Association internationale des études arméniennes). Durante il suo percorso di formazione, ha perfezionato gli studi presso l’istituto centrale dei manoscritti di Yerevan (Armenia) nel 2008 e presso l’Università di Oxford nel 2013, nel 2014 e nel 2015 (per la durata di un trimestre in tutti e tre i casi). Fra il 2016 e il 2018 è stato assegnista di ricerca presso l’università di Bologna nell’ambito del progetto «The universal Rome in cross-cultural perspective. Perceptions of the Orient at the Papal court in the late Middle Ages». I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla civiltà armena e i suoi contatti con le realtà circostanti fra VII e XIV secolo.

Dall’ottobre 2018 è assegnista di ricerca iunior presso la Fondazione per le scienze religiose “Giovanni XXIII” e collabora alla parte armena del Corpus Christianorum – Conciliorum Oecumenicorum Generaliumque Decreta.

Pubblicazioni

  • «Le lezioni della crisi: elementi di continuità nell’istruzione in Armenia fra XI e XIV secolo», Armenia, Caucaso e Asia Centrale. Ricerche 2018, a cura di C. Frappi (Eurasiatica, 11), Venezia 2018 (in corso di stampa)
  • «In Magna Armenia: appunti sugli Armeni nella Caffa del XIV secolo», Mélanges de l’École française de Rome – Moyen Âge, 130 (2018), pp. 73-83 (in corso di stampa)
  • «Microlessico medico armeno», Parlare la medicina: fra lingue e culture, nello spazio e nel tempo, a cura di N. Reggiani, (Firenze: Le Monnier) 2018, pp. 326-36 (in corso di stampa)
  • «Imperi e fedi a confronto: la corrispondenza fra Leone III e ‘Umar II (VIII secolo)», Adamantius, 23 (2017), pp. 1-9
  • «Sull’origine e la fine di Grigor Magistros Pahlawuni», Rassegna Armenisti Italiani, 18 (2017), pp. 19-29
  • Alpi F., Batisti R., Melis V. (a c. di), «Atti del Workshop Internazionale “Contact Phenomena Between Greek and Latin and Peripheral Languages in the Mediterranean Area (1200 B.C. – 600 A.D.)” Associazione Culturale Rodopis – Università degli Studi di Cagliari, Dipartimento di Filologia Letteratura e Linguistica, 13-14 aprile 2015», Rhesis, 7.1 (2016) [numero monografico]
  • «Grigor Pahlawowni Magistros: un esempio riuscito di reazione culturale alla crisi politica nell’Armenia dell’undicesimo secolo», Crisi: immagini interpretazioni e reazioni nel mondo greco, latino e bizantino, a cura di R. Angiolillo, E. Elia, E. Nuti, (Alessandria: Edizioni dell’Orso) 2015, pp. 293-303
  • «L’identificazione fra tondrachiani e pauliciani e la testimonianza della Lettera n. 4 (K67) di Grigor Magistros», Al crocevia delle civiltà. Ricerche su Caucaso e Asia Centrale, a cura di A. Ferrari e D. Guizzo (Eurasiatica, 1), Venezia 2014, pp. 51-75
  • «La Storia del Popolo degli Arcieri di Grigor di Akner: i modi della narrazione», Bazmavep, 149 (2010), pp. 673-83
  • «Sistemi per la traslitterazione dell’armeno nella catalogazione bibliotecaria: la scelta del Dipartimento di Paleografia e Medievistica dell’Università di Bologna», BIBLIOTIME, 13 (2010): 1–15 <http://www.aib.it/aib/sezioni/emr/bibtime/num-xiii-2/alpi.htm>

Partecipazioni a convegni

  • 8 giugno 2018: partecipazione al laboratorio «Nouvelles recherches sur l’Arménie ancienne» con un contributo intitolato «On Some Unknown Armenian Words in Grigor Pahlawowni Magistros’s “Letters”»

  • 11 maggio 2018: partecipazione alla giornata di studi «Il popolo dei libri e delle pietre: gli Armeni tra il Caucaso e la Cilicia» con un contributo intitolato «Architettura reale e simbolica nelle lettere di Grigor Pahlawuni Magistros»

  • 3 luglio 2017: partecipazione al Leeds International Medieval Congress con un contributo intitolato: «The ‘Other’ within: Pro-Byzantine, Pro-Latin, and Pro-Armenian Factions in the Armenian Church, 13th and Early 14th Centuries»

  • 8 luglio 2014: partecipazione al Leeds International Medieval Congress con un contributo intitolato: «Playing the Great Game: Armenian Nobility and Its Foreign Politics from the 9th-11th Centuries»

  • 13 marzo 2014: partecipazione alla VIII Giornata di Studi armeni e caucasici, tenutasi all’Università Ca’ Foscari di Venezia con un contributo dal titolo «Due re, due casati, due racconti: la guerra civile fra Yovhannēs-Smbat Ašot Bagratowni (1017-1022) e il ruolo dei Pahlawowni»

  • 23 ottobre 2013: partecipazione al Convegno «Crisi: immagini, interpretazioni e reazioni nel mondo greco, latino e bizantino», tenutosi presso l’Università di Torino dal 21 al 23 ottobre 2013, con un intervento dal titolo «Grigor Pahlawowni Magistros: un esempio riuscito di reazione culturale alla crisi politica nell’Armenia dell’XI secolo»
  • 30 maggio 2013: presentazione dal titolo «Grigor Magistros’ Letters: Research Themes and (New) Perspectives» nell’ambito di un ciclo di seminari svoltosi all’Oriental Institute dell’Università di Oxford fra il 23 aprile e il 30 maggio 2013

  • 21 maggio 2011: partecipazione al Third Europaeum Joint Graduate Studies Symposium, presso l’Università di Leiden con un intervento dal titolo «The Letters of Grigor Magistros against the Tondrakians»

  • 31 marzo 2011: partecipazione alla V Giornata di studi armenistici e caucasici presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con un intervento dal titolo «Le lettere di Grigor Magistros contro i Tondrachiani»

  • 26 novembre del 2009: partecipazione al Seminario internazionale «I Mongoli in Armenia, storia e immaginario», tenutosi presso l’Università di Bologna dal 26 al 27 novembre 2009, con un intervento dal titolo «La Storia del Popolo degli Arcieri di Grigor di Akner: i modi della narrazione»

Altre attività

  • 8-9 giugno 2018: co-organizzazione (comitato scientifico) del laboratorio «Nouvelles recherches sur l’Arménie ancienne» presso l’Unité d’Arménien (direttrice: prof. Valentina Calzolari) dell’Università di Ginevra
  • 18-19 maggio 2017: co-organizzazione del workshop «L’Armenia nel medioevo, vettore di mobilità tra oriente e occidente (sec. XII-XV)» presso l’Università di Bologna
  • 17 gennaio-13 marzo 2016: partecipazione a una serie di sessioni di traduzione delle Lettere di Grigor Magistros Pahlawowni (XI sec.) presso l’Oriental Institute dell’Università di Oxford, su invito del Prof. Theo van Lint
  • 13-14 aprile 2015: organizzazione del laboratorio «Fenomeni di contatto fra greco e latino e lingue periferiche nell’area mediterranea (1200 a.C. – 600 d.C.)», tenutosi presso l’Università di Cagliari, per conto dell’Associazione culturale «Rodopis»
  • 16 ottobre-4 dicembre 2014: co-organizzazione di «Ricerche a confronto 2014», ciclo di seminari per studenti e giovani ricercatori del mondo antico, presso l’Università di Bologna, per conto dell’Associazione culturale «Rodopis»
  • 24 ottobre-10 novembre 2013: partecipazione agli scavi archeologici condotti dall’Università di Pisa presso Misis, in Turchia, sul sito dell’antica Mopsuestia, sotto la direzione del Prof. Giovanni Salmeri