laura righi

Nata a Modena nel 1989, ha studiato storia presso l’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna dove nel 2013 ha conseguito la laurea magistrale con una tesi su economia e tecnologie nella Bologna tardomedievale (relatrice Prof.ssa M.G. Muzzarelli). Nel novembre 2014 è risultata vincitrice di una borsa di dottorato presso l’Università degli studi di Trento e nel maggio 2018 ha ottenuto il titolo di dottore di ricerca in storia medievale, con una tesi sull’industria del cuoio e il suo impatto sulla società (relatore Prof. G. Ciappelli).

In più occasioni ha svolto periodi di studio e ricerca presso l’Université Paris Diderot e ha collaborato con il Centro studi sui Monti di pietà e il credito solidaristico di Bologna.

I suoi principali interessi di ricerca riguardano la storia dell’economia e della società medievale, e in particolare il pensiero economico e le pratiche di istituzioni finanziarie e attività produttive.

Da settembre 2018 è ricercatrice presso la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII, presso la quale svolge una ricerca sul concetto di usura e sull’accettazione religiosa del tasso d’interesse. È inoltre responsabile dei corsi di formazione per insegnanti.

Curatele

Storie di frodi. Intacchi, malversazioni e furti in Monti di Pietà e istituti caritatevoli tra Medioevo ed Età Moderna, Il Mulino, 2017.

Articoli e saggi

Prevenire le frodi: legislazione, personale e scritture nell’amministrazione dei Monti di Pietà tra XV e XVI secolo, in L. Righi (a cura di), Storie di frodi. Intacchi, malversazioni e furti in Monti di Pietà e istituti caritatevoli tra Medioevo ed Età Moderna, Il Mulino, 2017, 259-275.

Nicolosa Sanuti, in Dizionario Biografico degli italiani, Enciclopedia Italiana Treccani, vol. 90 (2017).

Produzione di seta e trasferimenti tecnologici tra legislazione e frodi: il caso di Bologna (XIV- XVI secolo), «Archivio storico italiano», 650/174, 2016, 639–669.