D'Amelia_foto-profilo.jpg

Luigi D’Amelia

Senior fellow

damelia@fscire.it

Tema di ricerca

Forme, temi e ragioni del dissenso bizantino rispetto all’unione della Chiesa greca con Roma fra il XII e il XV secolo.

Formazione ed esperienza accademica e professionale

Da settembre 2021 è Senior research fellow presso FSCIRE.
Da marzo 2020 a giugno 2021 è stato titolare di assegno di ricerca presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari Venezia all’interno del progetto SPIN2 «RAPRepertorium Auctorum Polemicorum: catalogazione degli scritti polemici greci contro la Chiesa latina (IX-XIII secolo)».
Dal 2017 al 2019 è stato titolare di assegno di ricerca presso l’International Centre for Humanities and Social Change di Ca’ Foscari con un progetto dal titolo «Are Texts Innocent? Nourishing Religious Prejudice in the Middle Ages».
Nel 2015-2017 è stato titolare di un assegno di ricerca all’interno del progetto di ricerca (FIR 2013) «I secoli XI e XII prodromi dell’Europa unita e divisa: confronti e scontri tra l’Oriente bizantino e l’Occidente latino» (Università Ca’ Foscari Venezia).
Negli anni 2014-2015 ha usufruito di una post-doctoral Fellowship «Fritz Thyssen Stiftung» presso l’Institut für Byzantinistik und Neogräzistik della Westfälische Wilhelms-Universität di Münster.
Dal 2009 ha collaborato con il Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN 2009) intitolato «Per un corpus di manoscritti innografici bizantini antiquiores».
I suoi principali interessi di ricerca si concentrano sull’innografia e agiografia bizantine e sulla letteratura polemica di età comnena.
Nel 2013 ha concluso il Dottorato di Ricerca in Storia del Cristianesimo e delle Chiese presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Nello stesso anno ha conseguito il diploma presso la Scuola Vaticana di Biblioteconomia.
Nel 2009 ha conseguito la laurea specialistica in Filologia e Letterature dell’Antichità con una tesi in Filologia e Storia bizantina presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
Nell’anno 2008-2009 ha studiato lingua georgiana e lingua siriaca presso il Pontificio Istituto Orientale di Roma (PIO).
Dal 2017 è membro della redazione della rivista di Fascia A «Νέα Ῥώμη. Rivista di ricerche bizantinistiche». Dal 2015 ad oggi è membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana di Studi Bizantini (AISB) e membro della Redazione di AISBnews.

Pubblicazioni in evidenza

Monografie

L. D’Amelia, A. Bucossi, Nicetae Thessalonicensis Dialogi sex de processione Spiritus Sancti (Corpus Christianorum, Series Graeca, 92), Turnhout, Brepols, 2021.

L. D’Amelia, Giuseppe l’Innografo. Nuovo Ottoeco: gli otto canoni per i ss. apostoli, introduzione, testo critico, traduzione e commento (Quaderni di Νέα Ῥώμη, 6; Fonti e Monumenti, 1), Roma, Università degli Studi di Roma «Tor Vergata», 2018.

Articoli

L. D’Amelia, Verso una nuova edizione dell’Irmologio: alcune riflessioni, «Νέα Ῥώμη» 18 (2021), pp. 37-67.

L. D’Amelia, Il canone koinos di Giuseppe l’Innografo per il primo sabato del «Nuovo Ottoeco» (= can.I.f), «Νέα Ῥώμη» 17 (2020), pp. 5-97.

L. D’Amelia, Un nuovo testimone antiquior della Paracletica (fine IX-inizio X sec.): frammenti in maiuscola ogivale dal Monte Athos, «La Parola del Passato» 74, 1 (2019) [2021], pp. 491-522.

L. D’Amelia, Per una nuova edizione dell’Encomio di s. Baras (BHG 212), tradizionalmente attribuito a Giovanni Mauropode (XI sec.), «Rivista di studi bizantini e neoellenici», n.s. 56 (2019) [2020], pp. 125-143.

L. D’Amelia, Su ἐπτώθην, ἔπτωσα (e *πτώσω): l’evoluzione del paradigma di πίπτω tra Tarda Antichità e riflessione grammaticale di età moderna, «Rivista di studi bizantini e neoellenici» 54 (2017) [2018], pp. 27-70.

Contributi in volume

L. D’Amelia, The liturgical book of Oktoechos. Function, Forms and Manuscript Tradition, in Byzantine Codices in Liturgical Context. Introduction to Byzantine Liturgical Books (Catalogue of Byzantine Manuscripts in their Liturgical Context, Collected Papers, 2), ed. by S. Alexopoulos, S. S. Frøyshov, Turnhout, Brepols, 2022 (in corso di pubblicazione).

L. D’Amelia, L’Horologion di Bessarione e il calendario in forma di canone di Gregorio monaco, in I libri di Bessarione. Studi sui manoscritti del Cardinale a Venezia e in Europa (Bibliologia, 59), a cura di A. Rigo, N. Zorzi, Turnhout, Brepols, 2021, pp. 327-365.

L. D’Amelia, Οὐ πρὸς ἔριν: alcune considerazioni sul Prologo ai «Dialoghi sulla processione dello Spirito Santo» di Niceta «di Maronea», in Contra Latinos et Adversus Graecos. The Separation between Rome and Constantinople from the Ninth to the Fifteenth Century (Orientalia Lovaniensia Analecta, 286; Bibliothèque de Byzantion, 22), ed. by A. Bucossi, A. Calia, Leuven-Paris-Bristol, CT, Peeters, 2020, pp. 217-239.

L. D’Amelia, La tradizione manoscritta del «Nuovo Ottoeco» di Giuseppe l’Innografo: alcune osservazioni sulla (s)fortuna dei canoni apostolici, in Dialoghi con Bisanzio. Spazi di discussione, percorsi di ricerca, Atti dell’VIII Congresso dell’Associazione Italiana di Studi Bizantini (Ravenna, 22-25 settembre 2015) (Quaderni della Rivista di Bizantinistica, 20), a cura di S. Cosentino, M. E. Pomero, G. Vespignani, Spoleto, CISAM, 2019, pp. 325-342.

Recensioni

[L. D’Amelia, rec. a] R. M. Parrinello, Santità, eresia e politica a Bisanzio nel XII secolo. Costantino Crisomallo, il falso bogomilo (Letteratura cristiana antica, N.S.), Brescia, Morcelliana, 2008, in «Sanctorum» 8 (2011-2012), pp. 364-367.

Conferenze, seminari e workshop

10-11 giugno 2021, «Translating the bread…»: Exegetical Divergences in the Latin-Greek Controversy on the Azymes, in International Workshop Transfer of Knowledge – Transfer of Ideas – Transfer of Experiences. Latin Translations of Greek Texts from the 11th to the 13th Century, Westfälische Wilhelms-Universität Münster, Hungarian Academy of Sciences, on-line.

7-8 novembre 2018, L’Horologion di Bessarione Marc. Gr. Z. 14 (= 395): alcune riflessioni sul contenuto innografico, in Giornata di Studi Bessarionei / Anno Bessarioneo, Università Ca' Foscari, Biblioteca Marciana, Venezia.

9 gennaio 2018, Forme e significato dell’innografia bizantina, in Ciclo di Seminari del Centro Interdipartimentale di Studi Storici sul Cristianesimo (CISC), Università Ca' Foscari, Venezia.

24-29 giugno 2017, Are Texts Innocent? Nourishing Religious Prejudice in the Middle Ages, in Summer School Fact and Value in Public Life: Plural Cultures, Media, and the Academy Today, Centre for Humanities and Social Change, Venezia.

15-17 dicembre 2016, I sei Dialoghi sulla processione dello Spirito Santo di Niceta di Maronea, in XIII Giornata di Studi dell’Associazione Italiana di Studi Bizantini Contra Latinos et Adversus Graecos. La separazione tra Roma e Costantinopoli dal IX al XV secolo, Università Ca' Foscari, Venezia.

22-27 agosto 2016, The Laudatio s. Barae BHG 212 and Some Considerations in Favor of Its Traditional, but Recently Challenged, Attribution to John Mauropous (11th Century), in XXIII International Congress of Byzantine Studies, Belgrad.

22-25 settembre 2015, La tradizione manoscritta del «Nuovo Ottoeco» di Giuseppe l’Innografo: alcune osservazioni sulla (s)fortuna dei canoni apostolici, in VIII Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Studi Bizantini (AISB) Dialoghi con Bisanzio. Spazi di discussione, percorsi di ricerca, Ravenna.

14-16 gennaio 2015, Das Leben des hl. Baras: literarische Verfahren im Dienste eines mächtigen Klosters?, in Internationale Tagung Figurationen von Macht im byzantinischen Mittelalter, Westfälische Wilhelms-Universität Münster.