FSCIRE, Via San Vitale 114, Bologna

Pico’s Library Rebuilt - La biblioteca di Pico ricostruita

Workshop internazionale di studi

09.30 Intervento introduttivo: Alberto Melloni, FSCIRE

Presidenza: Massimo Riva, Brown University

10.00 Giovanna Murano, LAMEMOLI Project, Academy of Finland-University of Jyväskylä, La biblioteca di Pico ricostruita
10.30 Daniela Gionta, Università degli Studi di Messina, Luci e ombre nell’inventario vaticano della biblioteca di Pico
11.00 Sebastiano Gentile, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Considerazioni in margine alla scheda su Giovanni Pico per gli «Autografi dei letterati italiani»

Presidenza: Francesco Borghesi, University of Sydney

11.30 Brian Copenhaver, UCLA, Why ‘Humanist’ Won’t Work for Pico, a Kabbalist and Scholastic Philosopher
12.00 Amos Edelheit, Maynooth University, Reconstructing Pico’s Scholastic Library: What Can We Learn from the Apology?
12.30 Daniele Conti, Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, Nel cantiere delle Conclusiones: appunti su Pico e la biblioteca platonica di Ficino

Presidenza: Dino Buzzetti, FSCIRE

14.30 Paola Megna, Università degli Studi di Messina, Letture pichiane di testi neoplatonici

15.00 Fabio Vendruscolo, Università degli Studi di Udine, I codici greci di Pico e le sorti della biblioteca Grimani
15.30 Agata Pincelli, Australian Research Council, Per la biografia di Giovanni Pico della Mirandola: un documento inedito dall’Archivio di Stato di Carpi 

Presidenza: Brian Copenhaver

16.30 Saverio Campanini, Università di Bologna, Due manoscritti ebraici monacensi dalla biblioteca di Pico

17.00 Fabrizio Lelli, Università del Salento, I collaboratori ebrei di Pico e la sua collezione libraria

17.30 Giacomo Corazzol, Università di Bologna, Le lingue orientali di Pico

18.00 La biblioteca virtuale – Toward a Pico Virtual LibraryRound-table discussion/Tavola rotonda di Francesco Borghesi, Dino Buzzetti, Michael Papio, Ernesto Priani e Massimo Riva

 

Il workshop si svolgerà in presenza presso la sede di Bologna della Fondazione e in modalità online sulla piattaforma Zoom al seguente link.

Tutti i dettagli qui.