cronache sociali

Il fondo cronache sociali è stato recuperato a Roma a metà degli anni Settanta nella soffitta di casa Portoghesi. Nella casa, dove si svolgevano gli incontri più importanti di redazione, aveva goduto di generosa ospitalità l’ispiratore e più autorevole collaboratore della rivista, Giuseppe Dossetti. Le carte, relative agli anni 1947-1952, erano rimaste in casa Portoghesi dopo la conclusione della pubblicazione della rivista stessa (1951). Insieme ad esse erano state raccolte anche documentazioni relative ad altre iniziative, come le Edizioni Servire e l’associazione Civitas Humana. Infine, inattesamente, era stata conservata anche una considerevole parte della segreteria romana dell’on. Dossetti, soprattutto durante i periodi della sua vicesegreteria della Democrazia Cristiana (1945-1951). Il fondo consta di 3673 pezzi ed è stato completamente inventariato.

Pubblicazioni: Micol Tancini (a cura di),  Fondo “Cronache Sociali” 1947-1952, Bologna, 2003, il Mulino