norme di accesso

Norme per l’accesso ai fondi archivistici

  1. La consultazione dei fondi archivistici è riservata agli studiosi che abbiano in corso una ricerca scientifica riguardante temi inerenti alla documentazione conservata presso l’Archivio.
  2. Ogni consultazione da parte di ricercatori esterni alla Fondazione è subordinata alla presentazione di una richiesta scritta, nella quale specificare il tema della ricerca e le ragioni per cui si desidera l’accesso ai fondi: spetta al segretario della Fondazione l’accettazione della richiesta.
  3. – non pubblicare, in modo parziale o integrale, documenti dei fondi archivistici, se non dopo aver ottenuto l’autorizzazione scritta da parte del segretario della Fondazione Giovanni XXIII.
    – indicare nella pubblicazione la provenienza dei documenti citati, presso l’«Archivio della Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII» secondo la segnatura stabilita per ogni fondo.
    – inviare all’Archivio della Fondazione copia di ogni pubblicazione, per la quale sono stati utilizzati documenti provenienti dall’archivio stesso.

    Una volta ottenuto l’accesso ai fondi lo studioso si impegna a- osservare le norme per la conservazione dei documenti e gli orari per la loro consultazione.

  4. La non ottemperanza di uno dei precedenti articoli determina l’esclusione dalla consultazione di tutti i fondi archivistici presso la Fondazione.
  5. Alcuni dei fondi sono soggetti a limitazioni d’accesso o d’uso secondo le volontà di chi li ha depositati, pur rimanendo a disposizione degli studiosi impegnati in progetti di ricerca della Fondazione e per scopi inerenti i progetti stessi.
    La consultazione dei manoscritti Dossetti, Lercaro, Roncalli è riservata ad una specifica autorizzazione del Segretario.